AbbracciamiArte: l’Arte dell’Abbraccio, un gesto di vitale importanza

1. abbraccio-1280

Venerdì 5 giugno ore 17:30

Dopo il successo della prima video conferenza su “L’Arte di stare in casa”, che rispecchiava nelle opere d’Arte i momenti del lockdown,  la prof.ssa  Nunzia Scarano si cimenta nuovamente in una nuovo evento di Arte per salutare tutte le componenti dell’Istituto, in un periodo storico , meno difficile di due mesi fa, quando a causa del coronavirus si è  stati costretti a stare in casa, ma che ora , nonostante le aperture diffuse che ci portano pian piano alla vita normale di tutti i giorni, ancora ci manca un elemento,per ragioni di sicurezza e di prudenza, una gestualità importante  e vitale per il nostro benessere psico-fisico: l’Abbraccio e il contatto umano. 

Questo dialogo corporeo è denso di significati psicologici e caratteriali.
Naturalmente, conosciamo abbracci molto diversi: luogo magico e tenerissimo, l’abbraccio, è condivisione di affetto o di amore.

L’abbraccio rappresenta un gesto primordiale, il primissimo contratto tra la mamma e il neonato pochi minuti dopo la nascita, che trasmette al figlio calore e protezione.
 
L’abbraccio può provenire da o essere donato a persone molte diverse: partner, amici, genitori, nonni, fratelli, figli, nipoti, colleghi… Abbracciamo per salutare le persone che incontriamo, abbracciamo per dire addio, abbracciamo per trasmettere amore, intimità. complicità, sostegno, tenerezza… Il nostro corpo stretto ad un altro riesce a sprigionare un’energia positiva unica e straordinaria.
 
Il potere travolgente degli abbracci è anche dimostrato dal proliferare, negli ultimi anni, delle iniziative Free Hugs! (abbracci liberi), nate in Australia ma ora diffuse in tutto il mondo, in cui alcune persone per la strada offrono ai passanti un dolce abbraccio.
 
L’abbraccio ha il magico potere di farci sentire al sicuro, protetti e amati. Il contatto fisico è necessario per il benessere psicologico, emotivo e corporeo; aumenta il buonumore e l’allegria della persona e, più in generale, della società. Gli abbracci ci aiutano a sentirci più accettati dagli altri, e quindi ad accettarci meglio da noi stessi.
 
La prof.ssa Nunzia Scarano  racconta l’ABBRACCIO , attraverso  le opere  d’Arte , da quelle antiche  a quelle moderne, e lo fa con migliaia di sfumature di colore e di suggestive atmosfere musicali, attraverso le parole di poeti e di racconti mitici,  dimostrando che l’abbraccio si è evoluto nel tempo e così anche la sua rappresentazione.
 
Un auspicabile augurio per il futuro :
 
“Quando potremo finalmente abbracciarci non rivolgiamoci l’un o l’altro con lo stesso aspetto, l e stesse parole, lo stesso cuore, le stesse braccia.

Mentre ci abbracciamo di nuovo, il mattino pieno di baci, lacrime, carezze, che siano i nostri abbracci, più saggi, più indulgenti, più umani.                    

 
(Gonzalo Sànchez – Teran )
 

 
Per poter assistere all’evento accedere al seguente link con l’account @bovillescuola.edu.it