“Teaching Competences in the English Classroom” tenuto da Christopher Gritton

dc500a36-19dd-4ffd-ab4b-a5f698b1cca0

Sono anni che continuiamo a ripetere l’importanza dello studio della lingua inglese, soprattutto quando si ha la fortuna di avere docenti di madrelingua. Potrebbe sembrare retorico ribadire questa verità, eppure, mai come in questo momento, nel cuore di questa epoca che tutti definiamo globalizzazione, non ci stancheremo mai di ripetere l’importanza dell’uso di questa lingua.

Per questo motivo l’Istituto Comprensivo Giuseppe Armellini di Boville Ernica, grazie all’intelligente lungimiranza del Dirigente Scolastico Prof. Giacomo La Montagna, ha organizzato un workshop dal titolo “Teaching Competences in the English Classroom” tenuto da Christopher Gritton (Senior Educational Consultant, Oxford University Press) venerdì 11 ottobre dalle 9:30 alle 12:30 nell’Aula Magna della scuola secondaria di primo grado.

Si tratta di un’esperienza molto positiva e formativa per tutti i docenti, nel loro lavoro di preparazione dei discenti, e gli studenti che si abituano a parlare nella nuova lingua e ad affrontare un dialogo con un docente di madrelingua. “Anche questa volta – dice il Dirigente scolastico Prof. Giacomo La Montagna – il lavoro di squadra del collegio dei docenti e la sinergia con la commissione per il potenziamento linguistico aprirà nella mente dei nostri ragazzi nuovi orizzonti che consentiranno loro di orientarsi meglio nella vita. Sopratutto in qualità di cittadini europei la conoscenza di una cultura diversa dalla nostra favorirà una vera integrazione dei popoli, cosa di cui ha bisogno l’Italia e l’Europa”.

Sempre più adoperiamo l’inglese come lingua comunitaria e sovranazionale, destinando invece le lingue nazionali a una circolazione più interna e, soprattutto, legata ai territori. L’inglese, invece, ricopre la stesso ruolo che un tempo era della lingua latina, poi dello spagnolo, infine del francese. Una lingua per delle geografie dilatate, una lingua per dei paesaggi privi di frontiere.

Paola Di Scanno